Con la Palestina nel Cuore – In piazza il 27 settembre

Adesione di LiberaRete alla manifestazione per la Palestina a Roma il 27 settembre 2014

L’Associazione LiberaRete sottoscrive l’appello delle Comunità palestinesi in Italia per una grande manifestazione a favore del popolo palestinese e della sua lotta per la libertà e la giustizia.

LCon la Palestina‘occupazione illegale, le violenze continue, i massacri spietati non piegano un popolo che resiste in nome del diritto e della dignità. Israele colpisce i palestinesi con le bombe e con la disinformazione. Vuole nascondere i propri crimini dietro una cortina di fumo fatta di menzogne e di deformazioni della realtà che mirano a presentare le vittime come carnefici. Noi di LiberaRete da sempre ci battiamo perchè le ragioni dei palestinesi siano conosciute e la verità possa emergere. Saremo in piazza con le nostre telecamere ma anche con i nostri cuori perchè il sogno di una Palestina libera, democratica, sicura e pacifica vive in tutte e tutti noi. Sabato ci vediamo in piazza a Roma e poi su Libera.Tv.

Sottoscrivi l’appello delle Comunità Palestinesi

“Tutti noi sappiamo che il dramma del popolo palestinese non è solo quello dei massacri che periodicamente vengono perpetrati dal governo israeliano contro la popolazione civile – dichiara il segretario del Prc di Roma, Claudio Ursella – ma è anche quella della permanente detenzione di un intero popolo nel carcere a cielo aperto che è la striscia di Gaza, nelle quotidiane occupazioni di terre palestinesi da parte dei “coloni” sionisti, nel susseguirsi di violenze, provocazioni e vessazioni, con cui si vuol spingere un popolo nel tunnel della disperazione. Stampa e media ufficiali, che solo di fronte a migliaia di morti civili osano affacciarsi oltre il muro di omertà che l’occidente ha costruito intorno ad Israele, del quotidiano martirio del popolo palestinese non si curano, dimenticandolo fino al successivo immane massacro”.

Appello per una manifestazione nazionale in sostegno al popolo palestinese il 27 settembre a Roma
L’aggressione Israeliana contro il popolo palestinese continua, dalla pulizia etnica del 1948, ai vari massacri di questi decenni, dal muro dell’apartheid, all’embargo illegale imposto alla striscia di Gaza e i sistematici omicidi mirati, per finire con il fallito tentativo di sterminio perpetuato in questi ultimi giorni sempre a Gaza causando più di 2000 morti ed oltre 10.000 ferite.
Il Coordinamento delle comunità palestinesi in Italia indice una manifestazione nazionale di solidarietà:
– per il diritto all’autodeterminazione e alla resistenza del popolo palestinese;
– per mettere fine all’occupazione militare israeliana;
– per la libertà di tutti i prigionieri politici palestinesi detenuti nelle carceri israeliane;
– per la fine dell’embargo a Gaza e la riapertura dei valichi;
– per mettere fine alla costruzione degli insediamenti nei territori palestinesi;
– per il rispetto della legalità internazionale e l’applicazione delle risoluzione del consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite;
– per uno

In piazza con la Palestina nel Cuore

stato democratico laico in Palestina con Gerusalemme capitale (come sancito da molte risoluzioni dell’Onu);
– l’attuazione del dritto al ritorno dei profughi palestinesi secondo la risoluzione 194 dell’Onu e la IV Convenzione di Ginevra.
Chiediamo a tutte le forze democratiche e progressiste di far sentire la loro voce contro ogni forma di accordi militari con Israele.
Chiediamo al Governo italiano e in qualità di presidente del “semestre” dell’UE di adoperarsi per il riconoscimento europeo dei legittimi diritti del popolo palestinese e mettere fine alle politiche di aggressione di Israele, utilizzando anche la pressione economica e commerciale su Israele.
Il coordinamento delle Comunità palestinesi in Italia chiede a tutte le forze politiche e sindacali e a tutti le associazioni e comitati che lavorano per la pace e la giustizia nel mondo di aderire alla nostra manifestazione inviando l’adesione al nostro indirizzo mail :comunitapalestineseitalia@hotmail.com